IL DIARIO PERSONALE DI MASSIMO SALVAU
Nel lancio del disco non riesco proprio a sfondare il muro dei 20 metri. Qualche volta ci sono riuscito ma molto raramente. Il mio record personale è di 18.80 mt ma ad Ancona non sono andato oltre il 17:39 mt. E’ vero che c’era anche un freddo intenso ma non può essere una scusante. Pago tutti i miei errori di postura e rotazione ed anche la totale assenza di indicazioni e consigli di un allenatore. Tutto quello che ho fatto sino ad ora l’ho fatto io, da solo, portandomi dietro tutte le lacune del caso.  NEWS GENNAIO GianMarco Ballin, il mio avversario nei 60 metri, nei 100 e nei 200 metri ha fatto nuovissimi record. Il nuovo record dei 60 metri adesso è di 8.13 secondi. Io mi stavo avvicinando al vecchio record (8:46) con i miei 9.63 ma credo che dovrò intensificare gli allenamenti. GianMarco Ballin ha poi fatto il nuovo record nei 200 (26.90) mentre nei 100 metri il suo tempo è rimasto lo stesso ovvero di 13.24 secondi.  NEWS GENNAIO L’allenamento svolto al campo il 14 Dicembre ore 9:00 con il lancio del disco. Prima dieci lanci con disco da 2.5kg e poi 15 con il disco da 1.5kg. Eccp i risultati:  NEWS GENNAIO L’allenamento svolto il 21 Dicembre ore 10:00. Oltre ai soliti giri di pista ed esercizi vari di resistenza c’è stata l’opportunità per fare alcuni affondi con i 60 metri. Sono abbastanza soddisfatto. Ecco i risultati:   NEWS GENNAIO Ad Ancona sarà l’occasione anche per povare a fare questa benedetta classificazione. L’ultima volta mi hanno detto che ero troppo poco malato e quindi non mi hanno classificato. Sono finitò quindi in una categoria denominata Les altres che non è ne carne ne pesce, un limbo dalla quale non riesco ad uscire. Speriamo di farlo anche perchè la categoria T38 mi darebbe l’opportunità di fare tante cose, un primis poter provare a realizzare il record italiano su i 60 metri. Il record è di 08:40 realizzato da Ballin GianMario. io, sino ad ora, mi attesto su i 09:64 ma ho registrato, in allenamento, tempi di 09:48. C’è ancora molto da fare ma io certamente non mi tiro indietro.  AD ANCONA PROVERO’ NUOVAMENTE CON LA CLASSIFICAZIONE.    CAGLIARI 11 GENNAIO 2024 E si comincia ad entrare in clima Campionati Italiani Indoor, che si svolgeranno il 26 e 27 Gennaio 2024 ad Ancona. Per fortuna la mia società sportiva mi ha convocato per questo evento e mi ha iscritto per fare i 60mt, 200mt ed il Lancio del Disco, naturalmente nella categoria Les Autres. Negli abbinamenti che sono stati fatti mi dovrò confrontare con un atleta davvero molto forte: Fiachi Miai. Ho avuto il piacere di affrontarlo l’anno scorso ed è stata dura gareggiare con lui. Ha una preparazione migliore della mia oltre che essere più giovane di me e con una disabilità differente. Fisicamente è ben sviluppato ed ha una preparazione atletica molto buona che gli consene di gareggiare bene in ogni competizione. Siamo molto differenti nel fisico, nella preparazione atletica e nella disabilità e sarà un vero piacere affrontarlo nelle discipline che mi hanno assegnato.    IL MIO AVVERSARIO NELLA CATEGORIA LES AUTRES? FIACCHI MIAI.      CAGLIARI 15 GENNAIO 2024 Finalmente la classificazione e’ arrivata a buon fine. Dopo un anno e mezzo che ci provavo finalmente ora sono un atleta paralimpico con categoria T38. La categoria T38 è utilizzata per gli atleti che sono affetti da una lieve ipertonia, atassia o atetosi, non sufficientemente gravi da poter rientrare nelle categorie precedenti. Sono gli atleti in possesso dei minimi requisiti di disabilità tra quelli affetti da cerebrolesione. Io, avendo il Parkinson, ci rientro tutto. E ora cosa cambia rispetto a prima? Che potrò gareggiare con atleti della mia categoria mentre prima, essendo Les Autres, poteva capitarmi qualsiasi atleta. Adesso cambiano gli obiettivi e gli avversari, soprattutto i secondi. Il primo rimarrà sempre GianMarco Ballin che è il detentore del record italiano nei 60, 100 e 200 metri. Per me inarrivabile considerando che nei 60 fa 08:14 metre io mi attesto su i 09:63. Lui nei 200 fa 26:82 io invece rimango su i 32:89. L’avversario è difficile. Ma non solo lui: c’è anche Pislaras Dragos che nei 60 fa 08:61, e poi c’è Massimo Mele, Morolli Matteo insomma….non è semplice competere con questi atleti. Intanto partiamo da questa categoria acquisita una volta per tutte….poi si vedrà. CLASSIFICAZIONE OK. FINALMENTE GAREGGERO’  DA T38. COSA CAMBIA?  CAGLIARI 03 FEBBRAIO 2024
IMPIANTO SPORTIVO  PALACASALI - ANCONA
E finalmente la classificazione è arrivata! Le prossime gare non le farò più da Les Autres ma da T38. Finalmente posso gareggiare con atleti miei pari. Il mio avversario rimane GianMarco Ballin, che detiene il record italiano nei 60 metri, nei 100 metri e nei 200 metri. Ma dovrò guardarmi le spalle anche da Pislaras Dragos, difficile avversario anche lui. Nei 60 metri fa 08:61, nei 200 metri non gareggia spesso ma è forte.  NEWS GENNAIO
GIANMARCO BALLIN ATLETA PARALIMPICO
Gareggiare T38 non sarà una cosa semplice soprattutto in considerazione del fatto che ci sono dei minimi da superare se si vuol gareggiare. Cosa sono i minimi? Sono i tempi che minimo devi confermare di saper superare imposti dalla manifestazione organizzante. Faccio un esempio. Il 25 maggio ho l’opportunità di gareggiare ad Ancona per gli indoor. Le discipline scelte sono 60 metri, 200 metri e lancio del disco. Per poter davvero partecipare devo dimostrare di saper superare minimo i 09:80 (ad esempio nei 60), i 29:00 nei 200 metri e nel disco 16:00 metri. Se non si superano i minimi non si può partecipare alla manifestazione. Per fortuna non mi hanno imposto l’uso dei blocchi, su cui devo lavorare per avere un opportunità di partire scattante e veloce.  GAREGGIARE T38 NON SARA’ UNO SCHERZO. CI SONO I MINIMI DA SUPERARE.  CAGLIARI 03 FEBBRAIO 2024 E quando meno te lo aspetti, quando sei nel pieno di un programma di allenamento che dovrebbe portarti verso delle manifestazioni tra Maggio e Agosto, quando sei sereno e voglioso di allenarti…..ecco che arriva la rottura di scatole. Ieri mi è stata diagnosticata la presenza di un infezione alle vie respiratorie e mi avvisano che la cosa si è trasformata in bronchite. Infezione che avevo già ad Ancona ma in tono minore. In effetti in questi giorni non sto benissimo e fatico a correre. Mi consigliano assoluto riposo e dei medicinali specifici. Starò fuori dagli allenamenti per almeno 15 giorni. Il ritorno dovrebbe essere previsto per il 22 o 23 Febbraio. Speriamo bene.  CI MANCAVA SOLO LA BRONCHITE. DIAGNOSTICATA IERI. OUT PER 14 GIORNI.  CAGLIARI 10 FEBBRAIO 2024